Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
SPECIALI RS - Sport per tutti (UISP)
L’ Italia si conferma maglia nera nella corsa all’aria pulita. Secondo l’ultimo monitoraggio della Ue, Torino, Brescia, Milano si piazzano in testa alla classifica dei comuni più inquinati d’Europa. Solo Roma,tra le metropoli, risulta vivibile,mentre Napoli è la regina del biossido d’azoto. In vetta a questa classifica del buon vivere ci sono le città svedesi di Stoccolma, Lund e Malmoe che con l’estone Tallin,hanno nelle aree urbane, l’aria più pulita in assoluto. All’interno di questa oasi felice c’è Jonkoping, la prima bici-città del mondo, ossia un centro urbano organizzato su misura per i cicli, dove già oggi il 24% dei 90.000 abitanti si muove su 2 ruote (contro una media nazionale italiana del 4%).
 Qui un gruppo di architetti ha ridisegnato il centro per bloccare l’espansione residenziale verso la periferia, come? Semplicemente, costruendo negli spazi liberi, incrementando le cubature nelle zone scarsamente popolate, ampliando in altezza alcuni edifici, riorganizzando i quartieri in maniera tale che ognuno abbia a disposizione negozi scuole, spazi verdi e sevizi in un raggio di poche centinaia di metri. Il risultato finale nel 2050 dovrebbe essere quello di una città compatta, dove con la bici si può andare in non più di 10 minuti da un posto all’altro su un fitto reticolato di ciclabili coperto da tettoie che riparano dalla pioggia e illuminano la strada grazie a pannelli solari. Concludendo tutto questo nella nostra città di Pescara c’è già, la natura ed il clima ci aiutano,quindi non abbiamo bisogno di coprire le ciclabili,ma basta chiudere le strade al traffico veicolare e far circolare solo mezzi pubblici elettrici (senza palificazioni) e poi: bici, bici, bici, bici. 

g.b.
RosetoSportiva.net