Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
NONSOLOBASKET - ATLETICA
Tutti pronti ai nastri di partenza per confermare il secondo titolo italiano consecutivo nella massima serie del Campionato di società di atletica leggera. La Bruni Pubblicità Atletica Vomano, campione in carica, si prepara al grande appuntamento del 24 e 25 settembre consapevole della propria forza e del calibro degli avversari. Il sodalizio morrese si presenterà alla Finale Oro di Sulmona con il pettorale numero 1, in quanto detentrice del titolo e prima nella classifica di ammissione alla finalissima.
Infatti, al termine delle due fasi di qualificazione, che si sono disputate rispettivamente a Pescara e a Teramo, la società morrese ha totalizzato il punteggio record di 23.823 punti, mai realizzato negli ultimi anni da nessuna società, piazzandosi davanti a tutti e precedendo l’Asd Sport Club Catania, seconda classificata (23.400), di oltre 400 punti.
Un risultato, quello del sodalizio morrese, che appare ancor più significativo se si pensa che la società ha dovuto rinunciare a schierare tutti gli atleti a sua disposizione, a causa del maltempo che ha caratterizzato la prima delle due fasi di qualificazione e degli infortuni, che hanno relegato ai box pedine importanti, tra le quali anche l’astista Giuseppe Gibilisco.
Dunque, i pronostici del pre-gara parlano chiaro: la società abruzzese si presenta all’appuntamento più prestigioso della stagione da favorita e non solo perché ha conquistato il punteggio più alto in qualificazione ed è dunque la squadra da battere, ma anche perché potrà contare sul calore del pubblico di casa e avere dalla sua il cosiddetto “fattore campo”, visto che la finale si disputerà proprio in terra abruzzese. Tempio dell’atletica italiana per due giorni sarà infatti lo stadio comunale “N. Serafini” di Sulmona, che il 24 e 25 settembre si tingerà di biancazzurro.
Il livello di competitività della squadra di casa è altissimo, ma l’errore più grande per la società del presidente Ferruccio D’Ambrosio sarebbe proprio quello di sottovalutare gli avversari. Anche le altre società, infatti, si sono rinforzate e hanno preparato nei minimi dettagli l’appuntamento in terra d’Abruzzo.
Nella classifica di ammissione alla Finale Oro, riservata alle prime 12 squadre d’Italia, alle spalle della Vomano e dell’Asd Catania, troviamo la Cento Torri Pavia (23.211) e a seguire la Riccardi Milano (23.192), con la quale la società morrese si è giocata la vittoria dell’ultimo scudetto lo scorso anno a Bressanone.
“Siamo molto contenti di poter indossare il numero 1 alla Finale Oro di Sulmona”, dichiara il direttore tecnico della Bruni Vomano, Gabriele Di Giuseppe. “Ci tenevamo moltissimo perché lo abbiamo conquistato con fatica sul campo e speriamo porti bene. Personalmente non devo chiedere altro allo sport. Sono più che contento, sarei ancora più contento…mai dire mai..”.
 
Di seguito la composizione ufficiale della Finale Nazionale A “Oro”:
 
1) BRUNI PUBBLICITA’ ATLETICA VOMANO (MORRO D'ORO - TERAMO) – 23.823
2) ASD SPORT CLUB CATANIA (CATANIA) – 23.400
3) ATLETICA RICCARDI (MILANO) – 23.192
4) ATL. CENTO TORRI PAVIA (PAVIA) – 23.211
5) ASSINDUSTRIA SPORT PADOVA (PADOVA) – 22.429
6) A.S. LA FRATELLANZA 1874 (MODENA) – 23.130
7) ATLETICA FIRENZE MARATHON S.S. (FIRENZE) – 22.875
8) ATL. BERGAMO 1959 CREBERG (BERGAMO) – 22.259
9) ATLETICA BIOTEKNA MARCON (VENEZIA) – 22.341
10) ATLETICA VIRTUS CR LUCCA (LUCCA) – 22.821
11) ATL. STUDENTESCA CA.RI.RI. (RIETI) – 22.770
12) PRO SESTO ATL. (SESTO SAN GIOVANNI – MILANO) – 22.442


Ufficio Stampa Bruni Pubblicità Atletica Vomano
RosetoSportiva.net