Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
SPECIALI RS - Sport per tutti (UISP)

 

 

 

 

 

Più che un Master la grande finale del basket di strada della Uisp è stata una bellissima festa di giovani, di pubblico appassionato e di solidarietà, le alchimie che fanno di questo evento il fiore all’occhiello dell’Ente sportivo.

Il mio coinvolgimento nell’ambito della comunicazione della Lega Nazionale Pallacanestro è stato facilitato dal fatto che praticamente giocavo in casa, ed è stato un piacere presentare ai nostri Presidenti Filippo Fossati (Uisp) ed Onorio Laurenti (LNP) i personaggi dello sport, della cultura e della politica intervenuti alla manifestazione. Alto, molto alto il livello tecnico dei partecipanti e praticamente ininfluenti le poche defezioni, prontamente sostituite con valide riserve dall’instancabile Enzo Macchini, Responsabile del Circuito nazionale, con l'aiuto dello Staff rosetano. Insomma tutti presenti, non si poteva mancare all’Arena delle 4 Palme. Petra Papais (Presidente del Comitato Uisp di Gorizia n.d.r.) per l’occasione di supporto allo stand dell’omologazione gare, ci ha informato costantemente sull’andamento della partite.Il Presidente Laurenti ci ha confermato i numeri importanti di questa XX Edizione: 44 le tappe locali toccate dal tour estivo, 39 le città coinvolte e oltre 5000 le partite giocate su strada, nelle piazze dei centri cittadini così come delle periferie “a rischio”, all’elegante play-ground in riva al mare dell’Orsa Maggiore di Pescara ed alla tendopoli di L’aquila, oppure alla vicina Area Mundial di Monticchio risparmiata dal sisma. Insomma uno sport per tutti e per tut-te le… location, senza distinzioni, mai come quest’anno un evento nazionale della Uisp, ha toccato tutte le realtà italiane. In sostanza al circuito hanno partecipato 5600 giocatori ed il Master non è altro che la punta dell'iceberg. Pertanto chi s’è guad-agnato un posto in finale, dalle ore 21 del Venerdì e dopo il sorteggio, come da programma, s’è immerso in quelle che sono le fasi preliminari del torneo maschile e femminile ed Under. Quindi i protagonisti presenti in campo erano: 200 giocatori e giocatrici, per le 8 squadre della categoria junior, 24 senior ed 8 squadre femminili, 8 gli arbitri Uisp tra locali, toscani e laziali, 8 tra segnapunti e cronometristi griffati RS, suddivisi tra i 4 campi dell’Arena. Ben 6 le hostess dello Staff di RosetoSportiva all’accoglienza ed ai vari stand degli sponsor e della solidarietà. Sabato 18 luglio si è proseguito, con inizio sin dalle prime ore del pomeriggio, con il girone eliminatorio e dalle 21.30 in poi la fase finale dell’evento che ha decretato i vincitori del Summerbasket 2009 e premiati (fino al terzo posto) con le artistiche e celebri ceramiche dell’azienda Simonetti di Castelli. Trofei e medaglie in maiolica decorata a mano, di grande pregio artistico, voluti e realizzati per volontà dell'organizzazione locale. Ma di questo parleremo in un’altra pagina, soffermandoci ora sull’argomento caro allo Sport per tutti: la solidarietà. Da anni la Lega Nazionale Pallacanestro sostiene le campagne promozionali della Fratres, consociazione nazionale dei gruppi donatori di sangue, infatti il logo è presente ovunque ci sia quello dell’ente, dalla carta intestata alle divise degli arbitri. Per l’evento nazionale era presente a bordo campo l’emoteca mobile, supportata dal personale tecnico e paramendico dell’Ente morale. Quest’anno il Summerbasket  sostiene anche un’altra battaglia: raccoglie fondi per “La casa di Meter”, una struttura di accoglienza per minori promossa dall’Associazione “Meter” di Don Fortunato di Noto che dal 1997 si batte per la tutela dei diritti dell’infanzia, in particolare nella lotta contro la pedofilia. Lo stand Meter allestito per l’occasione dall’organizzazione e praticamente presidiato da Beppe Battaglia (Presidente del Consiglio della LNP n.d.r.) ha raccolto fondi al di la delle previsioni confermando la sensibilità del nostro pubblico.
Negli intervalli delle gare delle due serate, per i nostri atleti ed il nostro pubblico, si sono esibiti e con successo, gli artisti del free-style di basket
"Urban Triks" di Milano, con acrobazie ed attività atletiche di alto livello e non poteva mancare il grande spettacolo offerto dagli "RSM", un gruppo emergente di break-dance di Ortona.
L’Arena delle 4 Palme, che colpo d’occhio! Un’emozione che coinvolge tutti soprattutto chi entra per la prima volta ed a Cris & Fausto Quaranta, rosetani purosangue ed  instancabili coordinatori dello Staff (magnifico n.d.r.) di RosetoSportiva e del loro "RSBB" (RosetoSportiva Beach Basket), va il merito di averla fatta conoscere anche agli outdoors della pallacanestro della Uisp. Un pensiero finale va ai giocatori, veri protagonisti dell’evento, alla loro passione, al loro sano agonismo mostrato in campo e soprattutto alla loro pazienza nel sottoporsi ai trasferimenti logistici, non previsti in fase di programmazione, l’emergenza terremoto ha visto la città di Roseto in prima fila come ospitalità per gli sfollati aquilani. Argomento tanto caro al Sindaco rosetano Franco Di Bonaventura ed l'Assessore allo Sport Ferdinando Perletta e naturalmente condiviso da tutti noi.Speriamo in un arrivederci a Roseto degli Abruzzi per la XXI^ Edizione del Master finale del Summerbasket Tour Uisp, lo dico sinceramente da Consigliere della Lega e soprattutto da abruzzese, orgoglioso di come sono andate le cose. 

Gianni Boccabella