Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 
BASKET - NBA SHOTS
Image
Il mitico "bianco" nr.33 dei Boston Celtics

Di Larry ”Legend” non ho bisogno né di biografie o dati statistici da consultare né tantomeno di parlare di vittorie o titoli per definirlo! E’ tutto, semplicemente , nella mia…testa!

“Con la palla può fare cose incredibili!” o “Ai miei tempi lo schema era uno solo: dai la palla a Larry e…togliti di mezzo!” sono solo alcune delle centinaia di frasi su di lui che ricordo a memoria , dette vuoi una volta dal suo allenatore di scuola, Bill Hodges o dal  compagno dei Celtics degli anni d’oro, Quinn Buckner…
Frasi che contrastano col personaggio, orfano di padre tanto estroso in azione quanto “orso”, schivo, timido, umile, semplice nel privato.

 

E poi: chi ha sfidato, primo…bianco, “Doctor J” ?
Chi ha affrontato e sconfitto Magic e gli imbattibili Lakers degli anni ’80 ?
Chi ha giocato , umiliandoli a turno,contro i giovani Thomas, Drexler, Wilkins, Worthy, King, Rodman, Malone, Jordan e Pippen?
E, soprattutto, chi, senza saper saltare né correre come gli invincibili “Neri”, da unico “bianco”in mezzo a tanti “afro”li ha schiacciati mentalmente in gara, dominando interi campionati con  la testa, la tecnica, l’attitudine al lavoro, la disciplina ossessiva, il talento?
Sempre lui, ragazzi…Larry Bird !

Nella mia vita ,“the Hick from French Lick” come si autodefiniva lui stesso, povero ed ignorante (…ma “mica fesso boscaiolo!” secondo Auerbach!) ragazzo dell’Indiana agreste e sempliciona, è entrato come “una valanga”,”di forza”, costringendomi ad accettarlo, io, che amo Julius Erving e Charles Barkley, non proprio dei …limitati sul campo!!!

Lento, apparentemente goffo, dalle labbra leporine ed i piedi piatti (?), con baffi da vichingo “fuori moda”ed una palese antipatia di fondo, arrogante e sempre distaccato dagli altri, insomma ce n’era per…tutti!
Eppure “…lascia perdere il Doctor , arrenditi , Bird è nettamente il più forte di tutti , non puoi dir nulla: è evidente!” mi diceva , nel 1984, il mio amico Giulio…”Li spazza via , i tuoi saltatori neri, con una fintarella delle sue!” o “…non si capisce come ma li batte senza saltare, trova sempre il tiro od il passaggio…”altre frasi “contro di me!”.
Non c’era nulla da dire o da fare!
Larry Bird era “sinonimo”di “Maestro del Gioco”, alla ricerca della Utopica (?) Perfezione!
Contro i Lakers divenne… Mito per Sempre!
Magic, Magic, Magic, tutti gli parlavano di Magic, che lo aveva battuto nella finale ai tempi dell’ università ma “Legend” lo distrusse sul campo!  Ed i Lakers rimasero…impotenti, davanti alle sue” trovate”!
Vidi partite nelle quali riuscì a batterli uno alla volta, due , tre insieme, Worthy, Cooper e Rambis, Magic,Scott e…Jabbar!!! Riley annichilito.
Come per i numeri di Julius, ancora oggi non riesco a capire come faceva…Larry, cavolo, sei antipatico, fermati, smettila…”falli”vincere!
Per favore,no! Non può vincere …ancora!
“Stai zitto e…guardami”-pensai.

Ed io, cominciai ad …osservarlo , e bene!

Finale Nba 1984,Lakers-Boston, 10 secondi al termine!
Linea da tre, Michael Cooper, miglior difensore del Campionato, sul…collo! Larry gli fa un palleggio davanti, una finta con la testa, un palleggio all’indietro contemporaneamente si svita in aria, da tre con Magic sulla spalla sinistra e “Coop”…davanti, mani sul pallone!
Palla con effetto all’indietro, lassù, altissima, dov’è?
Piomba nella retina-boato-gente impazzita!
Io.”…no, non è possibile!”.
Lui, sul parterre, come nulla fosse si rialza. In silenzio.  Sguardo.
Stop! “Visto?”
Leggenda!
Il tiro? Ma c’è Jordan…
Il tiratore più devastante mai visto da me negli ultimi 28 anni?
Larry Bird, senza storie!
Il passaggio? Giampi, c’è Magic…Stockton…Kidd-Nash!
Non puoi…”Credici, lo sono!”

Finale Nba 1986, Houston-Boston, apoteosi del …pathos:
rissa Sampson-Sichting, Lloyd-Ainge, palle perse, contese… Casino e confusione! C’è una mente , diversa, lontana…in campo!
Palla a Larry , sulla destra dalla media –canestro!
Difesa,Larry- recupero-lancio-baseball-canestro Dennis Johnson!
Attacco frontale, Larry prende , finta, lob- schiacciata Parish! Boato…
Attenti, non è finita!
Larry-rimbalzo, si gira , parte in contropiede, passaggio a destra, a lui, passaggio a sinistra, a lui, palleggio – giro in palleggio, sotto-mano, 3 difensori, colpo di reni, rovesciato parte opposta! Boato triplo!!!
In fondo, pennellata  da …genio rinascimentale:
passaggio a Larry, 4 metri-al centro dell’area, in scivolamento, di spalle al canestro con 2 difensori addosso- non  trattiene …schiaffetto dietro alla testa senza guardare-palla dritta-dritta a McHale, solo, sotto-canestro!! Crolla l’intero  Boston Garden!! La Tv…trema!
“…ma come lo ha visto? Non c’era tempo…”
La critica post-partita si scatena!
Time, copertina:”Il giocatore più forte mai esistito!”

Pat Riley, dopo la gara: “Un giocatore unico nel suo genere!”
“Il giocatore più intelligente di tutti i tempi!”-Dan Peterson!
“Devi sempre seguirlo con gli occhi-sempre! Può essere ovunque ma…la palla,sì la palla ti può arrivare in tutti i modi ed io, devo essere pronto!”- Robert Parish!
“Non chiedetemelo, non lo so ! Non so come abbia potuto vedermi…”-Kevin McHale!
Il passatore più geniale di ogni epoca…prosit!
Leggenda! “Perché? Hai dubbi, forse?”
“Non ci sarà mai più nessuno come lui! Vi racconto cosa fece a me!
Ultimo minuto, time-out Boston sotto di uno!
Larry si avvicina e mi sussurra: Xavier, aspettami qui, rientro e ti segno in faccia da tre! Sta scherzando-penso- sono 8 metri, sorrido!
Mi hanno riferito che lui, in panchina –abbia detto a KC e gli altri: Zitti! Palla a me e levatevi di mezzo…(appunto).
Lui rientra, prende la palla e senza neanche guardarmi tira-mi tira in faccia!! Canestro, si gira e mi fa-Peccato X , vi ho lasciato 4 secondi sul cronometro…Nessuno è e sarà come lui!”-Xavier McDaniel, Seattle Supersonics.
Leggenda!
Ancora Buckner: “In una partita contro gli Hawks , Larry fu talmente incredibile ( 60 punti con 19/25! ndr ) che gli stessi suoi avversari, in panchina, cominciarono ad esultare ad ogni suo canestro tanto da essere multati dal loro stesso club !!?”.
“Ora mi credi?”- ecco la mia …vocina.
Le imprese, i racconti, i ricordi.

Una delle ultime gare di Play-Offs, contro Indiana, nel 1991.
Bird cade in terra per recuperare un pallone, sbatte violentemente il capo sul parquet, si fa male anche ad una spalla ed esce, portato in spogliatoio…i Celtics vanno sotto, 2 quarti, niente!
3°, si vede Bird rientrare al centro della tribuna, ovazione in piedi di tre minuti…si gioca! “Larry Legend” entra in azione…
I più incredibili 2 quarti mai visti,  compresi Jordan e O’Neal…
A 36 anni, 2 operazioni agli speroni ossei delle caviglie, 2 ferite sul viso, una lesione alla spalla ed i noti problemi alla schiena…volontà, tenacia, sofferenza, sacrificio. Tensione, incertezza…commovente!

Niente scuse!
Jumper dal fondo all’indietro con fallo, passaggio no-look, 2 lanci-baseball consecutivi dalla difesa direttamente dal rimbalzo, bomba da tre frontale, laterale da sinistra, jump a tabellone dalla media, di nuovo fade-away dalle tacche…fino al capolavoro balistico rimasto nei video:
ricezione sulla lunetta, finta-doppia finta-giro di 360° sul perno-finta ancora di passaggio, sospensione perfetta frontale-canestro!
Magnifico! Spietato…
Gara da tre, All-Star Game! La Sfida di…perdere tutto!
“Sono venuto per vedere chi arriva…secondo!” e “Datemi il premio! (Visti i colleghi…) Ho già vinto!” Tre Gare consecutive vinte!
Leggenda!
Cerimonia “Top 50”, Cleveland 1997. Ovazione più lunga?
Larry Bird!
“Sono il Migliore!”, ancora la vocina...
Il migliore in assoluto? C’è Jordan.Chamberlain! Poi?
Il più grande bianco? Certo.
Il più grande tiratore di sempre? Comunque.
L’ala più forte nel passare la palla, grandissimo a rimbalzo (10 in carriera di media!) e nell’anticipo difensivo, unico nel lancio-tutto campo e nelle aperture in transizione!
Prima “Point-Forward”, 2 e 6 /7 con fisico da ala grande e talento da ala piccola che inizia e gestisce il gioco! Da 3 in post !
Alto come Karl Malone, intenso come Barkley, geniale come Magic, eclettico come Pippen, dominante come Jordan!
Leggenda!
Il più grande ? Il più …”totale”.  Un uomo “normale” col talento di Dio. Tecnica, tiro e passaggio senza confini.Un lavoratore indefesso col Genio Creativo!

E , maledizione!
Nella mia dannata mente, c’è  sempre quella vocina:
“Guardami, sono il più grande!”

Lo so, Larry.
Ora…lo so.

g.m.
www.rosetosportiva.net
prima pubblicazione su RS del 20/06/07