Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
BASKET - NBA SHOTS

Torna il nostro grande Giampiero, come sempre in acrobazia... come Wade.
Da tempo ormai vari amici della pallacanestro si lamentano della carenza di spettacolo, del declino tecnico, della mancanza di fascino ma anche della diminuzione del talento, più in generale del disinteresse e di un raffreddamento della passione per il Campionato di Basket Statunitense...a vantaggio di Fiba ed Eurolega!
Io potrei aggiungere la stessa cosa  nei confronti, purtroppo, del “nostro” Basket, quello di Roseto ma non è di mia competenza anche perchè le cause sono per me sconosciute e, più in piccolo, credo completamente diverse.
E' vero, il Passato, quello autentico, della fantastica atmosfera Nba Anni '70, del purissimo “spettacolo nello spettacolo”dei fantasmagorici Anni '80 od anche dell' “Era JordanAnni '90, non è ripetibile, è nella Leggenda di questo sport ma non è più vivo, forse ispiratore per i più anziani e di modello per i giovani appassionati, non di più.

Quale impianto possiede il fascino di uno “Spectrum” o di un “Forum”, per non parlare del vecchio “Garden” di Boston?
Quale Team di oggi gioca come i Celtics dell'86, corre come i Lakers del
Back to Back '87-'88
od ha soltanto il talento dei magnifici Sixers del 1983?
E gli Spurs attuali sono attraenti o ammirati come i Detroit Pistons di Isiah Thomas?

Chi crea come “Doctor J”, tira come George Gervin o passa come Nate “Tiny”Archibald?
Lasciamo stare pure Larry o Magic ed il Gancio di Jabbar ma l'intensità di ...Jack Sikma ?
E lo stile e la classe di Chris Mullin?
Chi è tanto pazzo quanto World Free od eccentrico e furbo come Dennis Rodman?
L'orgoglio di Reggie Miller, la dignità di Joe Dumars, l'eleganza di Alex English...
Chi, infine, può solo provare la rabbia di Alonzo Mourning...
Ed...il “mondo” di “Sir” Charles Barkley?

A volte erano più importanti “l'atmosfera”, “il personaggio”, “l'azione”, “la schiacciata” e non il risultato, appunto”il talento” ed “i fondamentali” e molto meno...i contratti, il rinnovo, gli incassi o la carriera...

Non è moralismo ma la denuncia non solo della crisi dello sport ma di un declino dei valori e dei principi stessi che ci dovrebbero appartenere.

Ed è così che non basta il talento “futuristico” di LeBron James o l'incredibile prestazione sul campo  di Dwyane Wade laddove “Staff” di intere franchigie “consigliano” di “graduare” l'impegno lungo la stagione giocata a coach e stelle della squadra, per evitare infortuni o tutelare i campioni né il formidabile Kobe Bryant attrarre spettatori ed estimatori se, ormai, da una parte i regolamenti e dall'altra l'ottusità di certi dirigenti ed allenatori concepiscono formazioni dove giocano in 25, dando poi vita a partite che sono già noiose dopo 2 quarti, il tutto a discapito della bellezza del gioco, quindi del prodotto Basket!
E non tocchiamo “l'argomento”...Sponsor!!

Si verifica, così, anche l'eccezione che ci conferma la regola , come dimostra “il caso Brandon Jennings”, un rookie “scarso”in ...Italia , che segna...55 punti nella Nba con i Bucks battendo il record del giovane... Jabbar (51), secondo nella storia dietro... Chamberlain, diventando un leader assoluto osannato dalla critica oltre-oceano!!!?
Perchè? Lo fanno giocare liberamente e senza indugi...nel suo caso!

Eh sì, chi come il 42enne sottoscritto è nostalgico non lo è solo perchè invecchiato o arretrato.
E' evidente che la tendenza  è verso...il “Business” e gli interessi economici, che l'appiattimento tecnico “addormenta” lo spettacolo invece che il suo contrario e che, quest'ultimi, dovrebbero e sarebbero la conseguenza solo se ci fosse “buon senso” , recuperando e conservando certi ideali, piuttosto che viceversa, fine e causa dell'apatia dei tifosi di tutto il mondo.

A quanto pare la cosidetta”Globalizzazione”non ha apportato danni solo al mondo economico-finanziario, mettendo in crisi l'intero sistema sociale.
Il basket, amore e passione, è un altro ingranaggio del meccanismo “Dio Denaro”.
E basta.
A noi, però, così non piace più.

Guardate il...Calcio!
Bisogna appunto essere...”fanatici” come noi per continuare a seguirlo!
E' diventato assurdo!
Dove politica ed interesse fanno accettare una qualificazione ai...Mondiali con una...mano!!! (ndr. vedi Henry-Francia!)...
Bargnani, Belinelli e Gallinari (un po' ...meno, grazie a... D'antoni.), stanno soffrendo come cani per emergere ma questo è un discorso culturale, non tecnico né strategico se è vero che poi, a turno, hanno massacrato i sospetti degli americani.
Il “Caso-Beli” era in realtà di Nelson: come si è visto non solo può tenere il campo, la guardia ora dei Raptors può decidere intere gare.
Il problema è che non giocava. Non lo facevano neppure entrare in campo. Ovviamente perchè italiano, piccolo e leggero.

Ci stiamo qui riferendo alla venuta meno del rispetto, della credibilità dello sport stesso, non solo Nba, del disinteresse della gente anche verso l'atletismo del campione (...della serie”tutti sanno correre e schiacciare!”) tranne qualche ragazzino eccitato e, delle partite in Tv...

Magari Larry Bird non saltava ma... il pathos delle sue gare!
Le partite erano più lente e lunghe ma combattute, i risultati incerti fino all'ultimo!
L'ambiente e gli spettatori erano elettrizzati da imprese e figure carismatiche al limite della... fantasia!

Oggi vedi i Clippers andare sotto di 40 e la panchina ridere e scherzare!
Gli Spurs recuperare ed i Grizzlies mollare per la paura!
I Celtics massacrano i Raptors e Bosh che fa?
Tira da fuori all'indietro invece che schiacciare Garnett!
Un rookie cade ed esce dal campo per un contatto ed un veterano si ritira perchè il gioco si è fatto... duro!
Ma dai...

Potrebbe essere l'inizio della fine.
Ma io confido sempre.
E non credo al... 2012, all'Apocalisse, scusatemi.
Credo nella... trasformazione, nell'evoluzione umana.
Il Passato insegna, il Presente e pieno di incertezze ed il Futuro può cambiare molto, se non tutto.

E' una società terrificante dal punto di vista dell'impatto emotivo.
Ed il problema è sociale e culturale: la decadenza ed annullamento totale dei valori condivisi formati nel Passato.
Il Calcio è già vittima di tutto questo.

Il sottoscritto si illude sempre che ciò non accada...perlomeno alla nostra Nba!!!

 

g.m.
RosetoSportiva.net