Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
NONSOLOBASKET - PALLAVOLO
I campionati nazionali di pallavolo femminile e di calcio a 11 maschile hanno regalato, mercoledì 27 giugno, i primi scudetti arancioblu listati con il tricolore. A Lignano Sabbiadoro, dopo tre giorni di fuoco e di gare intensissime, se li sono cuciti sul petto due squadre emiliane, una lombarda e una veneta.
Per il Liceo Statale "Saffo" è arrivato il prestigioso riconoscimento del Titolo Nazionale Fair Play. Le ragazze di coach Leobruni, che a Lignano si sono presentate con la compagine più giovane della categoria Juniores della Pallavolo Femminile (sei '96 e due '95), hanno lottato in ogni gara fino all'ultimo punto , senza mai innervosirsi ma dimostrando sempre entusiasmo, gioia e sportività per l'adesione a questa kermesse sportiva nazionale che ha visto cimentarsi ben 11 regioni e 16 comitati, rappresentati da 374 atleti e 24 società finaliste.
La delegazione teramana in Friuli è stata capeggiata dal Prof. Mauro Serroni, Responsabile dell'Educazione Fisica e Sportiva Scolastica, dai Professori Mauro Marcacci e Felicia Carminucci in qualità di accompagnatori, dal Coach Valter Leobruni e dalle atlete Giulia Di Bonaventura, Ilenia De Colli, Marta Di Febbo, Licia Fiasconaro, Laura Miele, Alessia Perletta, Ilaria Ragnoli e Giulia Scarpone. Presente a Lignano Sabbiadoro anche il Presidente regionale del CSI Abruzzo Angelo De Marcellis che, sul palco, ha consegnato il riconoscimento alla compagine adriatica: "Il premio Fair Play è un riconoscimento importantissimo per una realtà sportiva che milita nel CSI" - ha commentato De Marcellis. "A livello locale teniamo molto al fatto che tutti i praticanti conoscano e vivano i valori dello sport, e quando questo avviene insieme ai dirigenti delle società e dei gruppi sportivi - ha continuato - abbiamo raggiunto uno dei nostri obiettivi e ne siamo molto soddisfatti". Il Premio Fair Play nella Pallavolo Juniores Femminile arriva dopo soli 11 giorni da quello attribuito, nella categoria under 12 di Calcio a 5, all'ASD CSI S.Martino Nereto.
 
Il quadro completo dei podi vede tornare alla vittoria, sotto la rete juniores, le lagunari del S. Donà Piave Volley (Treviso), che hanno battuto in finale il Gabbiano Savona. Bronzo per le etnee del Pedara Volley, mentre quarte si sono classificate le ragazze di Modena dell'Amendola Volley. Possono invece esultare, fra le allieve, le conterranee del Mondial Quartirolo, che hanno superato il sestetto del Salese Padova. Terze le laudensi del Codogno. Nel calcio juniores la San Luigi Cormano Milano legittima il titolo vincendo anche l'ultima gara contro i torinesi dell'Atletico Real Parr. Regina della Pace (d'argento), e chiudendo la sua serie di finali a punteggio pieno. Ci sono voluti i rigori negli allievi, con la grande esultanza per l'undici reggiano dell'Arcetana, più preciso dal dischetto rispetto ai calabresi dell'Acquappesa Tirrenico.
 

Area Marketing e Comunicazione CSI Teramo
RosetoSportiva.net