Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
NONSOLOBASKET - ATLETICA
La 109° edizione dei Campionati italiani assoluti di atletica leggera, svolti nel fine settimana a Bressanone passerà alla storia per l'atletica abruzzese, non solo per le imprese dei campioni Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle) e Daniele Greco (Fiamme Oro), convocati per i prossimi Giochi Olimpici di Londra, ma anche, per altri atleti militari di provenienza Bruni Vomano di Morro D'Oro, che si sono messi in evidenza nei tre giorni di gare ottenendo piazzamenti di prestigio.
Medaglia d'argento di Leonardo Capotosti (Fiamme Gialle) sui 400 ostacoli, con 50”61, alle spalle del talento Bencosme (Fiamme Gialle) che con il tempo di 49.33 ha staccato il pass per Londra.  Medaglia di bronzo per Fabiano Carozza (Aeronautica), terzo sui 1500 con il tempo di 3’49”86. 
Nella marcia Km 10, sesto posto, di Riccardo Macchia (Fiamme Oro) chiudendo la prova con la migliore prestazione personale stagionale, 41’36”, la gara ha visto l’eccellente prova di efficienza di Giorgio Rubino (Fiamme Gialle), primo in 39’17”, risultato di valore mondiale.
Un pizzico di rammarico, per il velocista Mario Brigida, che non è riuscito a centrare la finale, 4° (batteria) in 10”73, e per la rinuncia dell'ex-iridato di salto con l'asta Giuseppe Gibilisco (Fiamme Gialle) che per problemi fisici ha deciso di non fare l'esordio stagionale all'aperto, ma la situazione non preoccupa più di tanto i dirigenti della Bruni vomano in vista della Finale A “Oro” di Modena il prossimo 22-23 settembre, perchè sono fiduciosi nel recupero dell'atleta che con la maglia del team abruzzese non ha mai deluso.

Ufficio Stampa Bruni Pubblicità Atletica Vomano
RosetoSportiva.net