Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
NONSOLOSPORT - SOLIDARIETA'

Carissimi,
nell’ultima lettera, vi ho scritto che ero un po' preoccupata o meglio stupita per l’incendio delle scuole. Molto tristemente, devo dirvi che purtroppo era veramente un "sabotage", come tutti dicevano, perchè dopo quattro giorni si stava incendiando anche la scuola di Ampassindava! Alle 17,00, infatti, dopo che erano usciti tutti i bambini e i prof, un nostro allievo ha dato l’allarme, avendo visto del fumo sul tetto di una classe, giusto al centro della scuola. Anche questa volta sono stata fortunata! Se il ragazzo non avesse visto quel filo di fumo, si sarebbe bruciata tutta la scuola! Con l’aiuto, ancora una volta, del "popolo", è stato spento l’incendio. 

Veramente mi è difficile capire come si possa arrivare a tanto! Comunque, proprio ad Ampassindava, abbiamo, ancora una volta, diviso le classi e costruito un’altra aula per la terza sezione della 5a elementare, classe di esame. Quindi, risolto il problema!

Vi invio le foto della giornata mondiale dell’alfabetizzazione! Gli adulti hanno il loro diploma e anche il direttore del carcere che era presente, prende il diploma da portare ai carcerati che hanno studiato con noi! 

Il prof. paraplegico vive nella sua casetta ed insegna felicemente ad Ampassindava! E’ sempre sorridente! E’ anche andato alla "formazione" insieme agli altri prof. per una settimana, nella scuola pubblica. Avevo fatto il suo nome per primo tra i professori partecipanti e non gli sembrava vero! La mattina mangia alla mensa scolastica e alla sera si cucina da solo, ma vicino a lui abitano anche due maestre della scuola materna con i loro figli, quindi non è solo e si aiutano tra di loro!

Ismael, con la sua squadra, è arrivato in finale al campionato di calcio, peccato che già al primo tempo si è slogato un piede ed è rimasto in panchina. Poi, come potete vedere dalle foto, con una stampella salirà a prendere la medaglia del secondo posto !  

l turismo solidale va a gonfie vele!   C’è una grande intesa con I turisti "solidali" per cui passiamo delle giornate insieme veramente particolari. Le escursioni organizzate con Nazaire vanno sempre benissimo e sono tutti soddisfatti. La serata malgascia, come vi dicevo nella lettera precedente, si è arricchita delle ballerine, che fanno parte dell’equipe di Moussa, Jaovita, il ragazzo paraplegico che canta e balla con noi . Non c’è niente di triste in tutto questo, anzi, il primo a ballare felice (bravissimo) è proprio lui ed è l’anima della festa, incoraggia le sue ballerine e canta nello stesso tempo. Tutti quelli che sono stati con noi sono rimasti colpiti dalla sua allegria e dal suo trasporto. Il gruppo di RosetoSportiva ci ha portato una chitarra nuova, per la felicità di Adrien e del gruppo del Rayon vert!

La costruzione del Liceo tecnico va avanti, per ora vi mando qualche foto, ma poi ve ne invierò di più belle!  

Questa lettera è arrivata in ritardo, perchè tanto tanto lavoro e ...tanti tanti problemi!!

Io tornerò l’11 dicembre in Italia.
Vi abbraccio e a presto la lettera di Novembre!!!!!!!

Con affetto.

Manina

Questo è il momento dei biglietti di Natale e dei calendari !! Guardate il sito www.bambinidimanina.net
 

c.q.
RosetoSportiva.net