Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
BASKET - NBA SHOTS
(Dedicato personalmente con gioia al mio amico Fabrizio…Fab, perdonami per le….”virgolette”!)
Ci sono in giro due formidabili “Biggers than life” (Più Grandi della Vita Stessa…):
LeBron James e la “creatura” Stephen Curry…
Poi tre “Fenomeni” irripetibili:
Kevin Durant, James Harden e l’irresistibile Russell Westbrook, tizio che, se non fosse per i due sopra, bisognerebbe catalogare in una Antropologia…a parte!

Ok, quindi….tutti gli altri, (di cui se non parlo parlerò…) a volte atleti fantastici, vedi Anthony Davis od il nuovo “Amazing Rebounder” Andre Drummond, dal corpo da basket colossale;
altre, micidiali artisti del parquet, come le svariate e stellari point-guards contemporanee, dal leader veterano Chris Paul, folletto inarrivabile, al super-talento John Wall, piuttosto che l’ancora panchinato Kyrie Irving, da Kyle Lowry fino a Damian Lillard…
Ovviamente ci sono ancora, in attivissima libertà, “Leggende che camminano” da “Hall of Fame”, come i “quarantenni o quasi” Timoteo Duncan, Kobe Bryant, Kevin Garnett e Dirk Nowitzki!
Per non parlare di Manu Ginobili, Tonino Parker, Pauletto Pierce…  
Ci sarebbe (a casa….) pure uno di nome Raymond Allen….ma non sappiamo cosa abbia realmente in mente.
Ho il terrore, invece, che Derrick Rose possa rientrare tra “i casi storici” alla Bill Walton o Ralph Sampson…drammi fisici e non tecnici, che hanno cambiato epocalmente l’intera Lega.
Per il “mio” adorato Dwyane Wade, spendo invece un mio protettivo riguardo personale: rimane unico anche lui, non dimenticherò mai il suo carisma e le sue imprese….

Questo prolisso Prologo ci indica solo una cosa:
la direzione che ha preso la NBA.
I  5 “Big Small-Points” iniziali conducono “il pallino” delle sorti della Regular Season.
Non c’è verso:
l’intero baraccone vede al timone LBJ e “Circus” Steph….
Il pallone, tuttavia, può episodicamente diventare preda dell’altro Trio menzionato!

Ben ferrati, grazie ad un Mercato fortunato ed un Marketing sovra-confezionato, seguono i figli di Popovich, le speranze dei Clips e le illusioni dei Teams dell’Est, svantaggiati appunto rispetto al risveglio di un Irving, in attesa solo dell’auspicio di uno sgambetto: gli infortuni…..come l’anno passato.
“Barba” Harden sta esplodendo, prevedibilmente, con valanghe di over 40 (!), ma persevera il dubbio-Howard.
Russ in OKc, è ripartito travolgente pari all’anno trascorso, mentre KD non ha avuto mai incertezze sulle proprie immarcabili “Jam Sessions”!
Sul legno un inedito coach-NCAA, non saprei cosa dirvi su Oklahoma:
potrei soltanto invitarvi a riflettere sull’idea di Houston, affiancare a “The Beard” una “point-guard” come Lawson, laddove Kevin si presenta sul “lato debole” sempre e comunque col fratellino, questo Westbrook “mangiapalloni”, fantascientifico certo, ma, a conti fatti, “adatto e compatibile tatticamente” ai fini delle ambizioni per l’Anello sulle Great-Plains?

Nel frattempo i Warriors Campioni vanno di già sul 6-0, e Steph continua a stupire.
Anzi, è salito ancora di un attico (!?), in un condominio dove…abita, solo lui!!!
Non è spiegabile a lettere!
Il mio PNL non me lo permette, praticamente!
Viste 4 bombe Terra-Aria “al soffice planar”, nel quarto finale, sul capo incenerito di CP3 e compagni:
è stato “…pur dolce” …il loro “decesso” tecnico!!
Mai viste cose del genere…nella pallacanestro mondiale di ogni era!!
Non è mai esistito un giocatore del genere.
Anche se si fermasse domattina.

LeBron invece, è intenzionato seriamente a trasportare il Titolo mai visto nemmeno all’orizzonte da 50 anni(vedi Browns-Indians…) , sulle monotone radure boschive dell’Ohio….
il “perimetral-spot post” Kevin Love, concede spaziature ed alternative sicuramente da Finale, il Re è sul 5-1 e, tutti aspettano, il ritorno di Irving, che completerebbe un Roster non male.
Ricordiamo che 2 Centri ed un Rodmaniano alias Thompson, possono comunque creare problemi…
Pure allo “Small-ball”, moda “tecnico-tattica fanta-atletica”, che logicamente e palesemente, vogliono giocare pure i custodi dei Palace ed Arene USA associate!

Ormai si salta, si corre, si mettono a dieta i 5 (che non ci sono più….) ed i 4, spesso fasulli, che devono anticipare pure i back-courts in transizione…bisogna far finta di passare e tirare…entro 14/15 secondi, ma che dico?
Esagero…

Sulla West-Coast, Curry se la ride, ovvio!
Giocano, intere Franchigie, Dirigenti, Coach e pure i suoi Colleghi, tutti per lui!!!
E lui, in campo aperto e senza nemmeno il tempo dei contatti….ti massacra!!!
Gli ossessivi studiosi del gioco, il maestro Pop (l’uomo degli “Hack-a-….”) ed il fido Messina, col post-medio da “mid-range” Aldridge, voluto e gestito, pensano di far saltare il banco!...osserva ulteriormente l’onnivoro >Leonard.

Ma forse, per la prima volta, mi convinco che sul tavolo verde finale, gli unici pokeristi a giocarsi il piatto Nba…rimangano i soli:
uno, il Magic 2020 de “noi-artri”, l’altro, il circense figlio della palla a spicchi più famosa del Globo Terracqueo!

Ad intenderci.
Grazie Fab, 
Giamp
 
 
g.m.
RosetoSportiva.net