Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
BASKET - NBA SHOTS
Da tradizione, RS commenta e racconta le vicende legate alle sfide definitive per il…Titolo Nba!!!
Innanzitutto, come dimostrato per l’ennesima volta dall’esperienza tecnica del nostro Mike D’Antoni ad Houston, memore soprattutto delle passate delusioni “al vertice” con gli spettacolari Phoenix Suns di Steve Nash, il fatidico ed ormai conclamato “Small-Ball” può risultare definitivamente …vincente (vedi, appunto “Titolo”!), pur in assenza di un asse “classico” (play-pivot) point-center, piccolo-lungo, solo e soltanto se si…”posseggono” fenomenali Leggende “che camminano”, rispondenti unicamente al nome, nel caso,  di LeBron James e…Stephen Curry!!! Con accanto “colleghi” non proprio “secondari” (vedi Irving o KD) in un sistema che sia “difensivo”, più che dedito esclusivamente a correre per il campo per…segnare punti!
Dico questo, proprio perché sembrerebbe che, con un “solista” con la palla in mano, fin dall’inizio dell’azione, come James Harden , non si può arrivare fino alla…gloriosa fine se, lo stesso, torna “passeggiando” nell’altra metà campo, ad osservare…gli altri! 
Sia chiaro: idem per lo stupefacente Westbrook…
La realtà ha dimostrato che “puoi” giocartela in stagione, anche in maniera spettacolare, tanto da diventare addirittura la “testa di serie” Numero 3 ad Ovest, diciamo pure la…4a in “assoluto”, dietro solo Warriors, Spurs e….Cavs ad Est, dopo anni di diatribe e delusioni, fatto sì da ammirare, rendendo atto ed omaggio a coach D’Antoni!
Che “devi” e puoi…battere OKC e per l’occasione il suo Mvp “solo e unico” Russ, con grande sicurezza e determinazione, ma che…poi, innanzi ad esperienza, difesa e transizione a “ritmo medio”, se non “rallentato”, a metà campo, non riesci più ad esprimerti, a sprizzare “energia” e talento come sai e vuoi, concedendo spazi, tiri, bombe e…rimbalzi ai soliti Spurs del Pop, soprattutto se, con la “presenza” onnivora di un Leonard e le pessime percentuali da ogni dove, come…ovviamente capitato.
In concreto, al di là di “scandalosamente” pessimi ed imbarazzanti (per la Lega!) arbitraggi “intercorsi” in Gara 3 e 5, tra contatti illeciti, fittizi “sfondamenti” e palesi “violazioni” varie e diffuse, per lo più a favore esclusivamente di San Antonio (come sempre, aggiungerei!), il giocare “aperto” con un “tuttofare” dal grande talento in transizione (il Barba), 3 tiratoti 3 sul perimetro e, quasi sempre, un falso 4/5 duro e rimbalzista, non conduce alla vittoria finale, vuoi tu “per episodi” ed “infortuni”, o meglio (direi) “difesa” tosta e…palle perse!!! Sì, certamente, milioni di palle buttate che, con l’aggiunta di scarse percentuali al tiro, ti condannano a subire pesanti “break” passivi e, mortalmente, non ritrovare, per l’appunto…energia!!
Nella fattispecie, quella forza resiliente che ti “fa resistere” e “reagire”, come per esempio accade ogni volta a Steph ed i suoi Warriors (vedremo…Gara 1 vs….Spurs!), al di là di “non difese”, vuoti  e….”dimenticanze”, distrazioni che Harden e compagni hanno “pagato a carissimo prezzo”!!!!
Solo il povero, ma grandissimo, Nenè Hilario (prima di infortunarsi in Gara 5!) ed il sorprendente ed agilissimo Clint Capela (da riconferma…), elvetico di 207 dallo…stipendio ed il fisico “leggeri”, riuscivano a “chiudere” spazi in area, supplendo alle “immobilità” varie di Harden, Anderson e Gordon, laddove non sono bastati né l’inesauribile Beverley né il pur diligente Ariza…Ed ora?
Approfitto subito nell’affermare “sicuro” che, dando per scontato il solito e palese talento atletico e fisico dei “Pro” di oggi, notevolmente superiore al Passato, lo “Small-Ball”…”STRAVOLGE” tutti i…Numeri, ogni Cifra Statistica che vogliate considerare, comprese “imprese individuali”, incluse “Triple-Doppie” e prestazioni “Monstre”…ed il motivo è presto detto ed evidente! Sotto-dimensionando, “svalutando”, nel frattempo, difese e…gioco di squadra, nel puro significato del termine. 
Non risulta una sola azione in partita “a difesa schierata”, si gioca in corsa ed in perenne movimento, una velocità o rapidità che avvantaggiano ancor di più “coloro” in possesso di talento, intelligenza e tecnica personali…Mi fanno pensare che, tale argomento, coinvolga perfino LBJ e Curry, i quali dominerebbero comunque, anche “a metà campo” a due all’ora, ma vedono “i propri numeri” gonfiarsi a…dismisura!
Così avviene per il nostro incommensurabile Russell Westbrook, ovviamente per il Barba che, come da noi previsto, ha fatto “flop” con gli eterni Spurs, ancor di più per Isaiah Thomas e John Wall, i quali, splendidi “irripetibili” di oggi, godono “davanti” a loro di spazi e “praterie”….mai viste, in 70 anni di Nba!!!
Pure Allen Iverson o Dwyane Wade erano costretti a “battere” una difesa “sull’uomo” od un “raddoppio”, che è quello poi che ha provato a fare (con Isaiah…) coach Brooks dopo Gara Due…
Ciò detto, non toglie nulla alla loro…grandezza, ma, dico…discutiamone a…livello di “Vittoria Finale”:
come lo giochiamo, lo “Small-Ball”, con la difesa di Spurs e Cavs (quando lo vogliono!) o con…i “principi” del giochetto, tali“Circus” Steph e GSW???
Per spiegarmi meglio, aggiungo “cosa profana”, ma dovuta:
un Nostro Signore Michael Jordan dei bei tempi o anche un Black Mamba Kobe Bryant (soprattutto del periodo 2005/2007…), ne avrebbero fatti…40, che dico….50 (!!) di media, playoffs o meno, con uno “Small-Ball” come quello che andiamo vedendo!!!
E tutto questo, ripeto, senza nulla togliere ai Grandi di oggi…solo e solamente “qualcosina” a livello…”Finals”!
Là, tanto per capirci ancora, è “roba” per LBJ, Steph e, forse, Leonard Kawhi, se…potesse! OK?
Quindi, caro ex-Olimpia, aggiungere “difesa”, solo un po', ok? E forse, pure un altro…simil-Nenè.
Per il “coach of the year”, vanno bene (per la critica!) Mike o Spoelstra, ma io “voterei” per un trio, evidentemente “sorprendente”:
il menzionato Quin Snyder, che ha trasformato “il brutto anatroccolo” in incredibile “cigno” da Playoffs (Utah Jazz!), esaltando Hayward da”stella” e Gobert da “centro-cardine”, il  serio Scott Brooks “vittima” di OKC, che ha delegato Wall/Beal ad innalzare il “vessillo” di Capitale a Washington D.C. ed, in primis, quel Brad Stevens reo di aver ricondotto i Celtics nella meritata Gloria del Passato!!!
Non so come definire la stagione di Boston:
la scelta di…Al Horford, “granito” difensivo capace di esplodere col quasi 60% da tre in post-season (?), si cela nell’ombra di…Isiah, da tutti accusato di “flessione offensiva” (“Sgamato!”-hanno scritto i Soloni!) dopo i 53 di Gara 2, senza però fare i conti con il…lutto devastante con il quale…convive!!!
Nella conclusiva “Garasette” storicamente viva, le mani del “carneade” Olynyk (26 punti mai…) e il duro gioco di Smart, hanno annullato le sortite di Wall ed i 38 del bomber Beal, ma è il lungo, faticoso (ed intelligente…)
“work in progress” del quasi 31enne dominicano “voluto” dal suo coach che, fuso al…coraggio leonino di Thomas, ha staccato il “ticket” per le Finali…Aggiungiamo lo scarso apporto della panchina dei Wizards (solo 5 punti…) e della concentrazione difensiva, in grado di far “valutare equamente” la prestazione tecnico-tattica di Brad Stevens…un vero (e giovane) Maestro del Gioco! Per me….Stra-Coach dell’Anno!
Due anni fa, difatti…dov’erano i …Celtics?
Insormontabile sfida, quella che li accoglie alla corte del…Re!
Alla stregua di…MJ, la maturità, la sicurezza, la certezza raggiunte, insomma la…”metamorfosi finale” del LeBron cui stiamo assistendo, ci fa credere che, per altri 4/5 anni perlomeno, il dominio assoluto della Eastern gli appartenga in maniera inequivocabile!
Boston, la quale comunque…lotterà fino alla fine, Washington e…la futuribile Milwaukee, dovranno attendere!
Pazienza che, sarà scongiurata invece, ad Ovest!
Mike Brown rappresenta Steve Kerr, ancora sotto riabilitazione, ma presente in spogliatoio, non so fino a che punto “rispettando il (suo) piano-gara”!...dico questo, alla luce di Gara Uno contro SAS!
Innanzi ad un (per me) “ipocrita” personaggio qual è coach Popovich, capace di fare battute “fuori-luogo” (“odio il tiro da tre!” piuttosto che “dovrebbero licenziarmi!”….cosa?), al punto di accusare il gregario Zaza Pachulia di aver…”volontariamente infortunato” il già claudicante Leonard, e perennemente con l’aria di superiorità ed arroganza in gara e fuori, l’ingenuo Mike si è ritrovato, secondo il mio smodato parere, in un memorabile e stagnante “qui pro quo”:
“Come fronteggiare il Pop? Quali accoppiamenti? Chi inserire?”
Rimango convinto che “il meno 25” di passivo del primo tempo, nella gara suddetta, “dipenda” quasi esclusivamente da lui!
Eppure, la sua nomina (dello Staff!) e la sua funzione, sono state “in correlazione” al “suo ruolo” sia di ex-Spurs che, in proiezione finale, di ex-Cavs, dovendo appunto “fungere” da…”anti-Pop” da un lato ed “anti-LeBron” dall’altro….
Al contrario, mi sa invece che il suo, sia quello di fastidioso, se non , addirittura dannoso “minus” piuttosto che “surplus” tecnico/tattico previsto… 
Assodato o meno il dubbio, restano due avvertimenti ai Warriors:
viste le scandalose e citate gare 3 e 5 contro i Rockets, in cui sia gli arbitri che Pop hanno dato  il…peggio di loro stessi (!!), e che l’assenza di Parker sia più…”producente” che altro, checchè ne dicano, visto che un Leonard (in forma) ha più tempo e spazi per decidere, mentre gli altri possono bombardare, anche se il coach non volesse (?), e che la tanto agognata “energia” non si trova sotto i…fichi  secchi (!), si ricorda che - 1) Steph Curry resta unico ago della bilancia , pure KD dipende da lui, Green deve muoversi sennò rimane “out” e che lo stesso Thompson  può difendere ma non scegliere (in attacco),  e quindi “ripartendo” comunque da lui (40 sereni nella citata 1), per…tutelarlo, bisogna giocare “in transizione” continua, chiudendo a rimbalzo e riempendo gli spazi, cosicchè - 2) si possa…ri-difendere e, nel farlo, coinvolgere appunto il nominato Dry, il quale, e ne sono convinto, non sarebbe mai il giocatore “all- around” che è, se giocasse anche lui “a metà campo” e “difesa schierata”….
Siamo d’accordo, alla fine?...o no?
Lo “Small-Game” attuale, stravolge tutto e tutti, per eccesso o difetto, non importa, condizionando talento, prestazioni e, soprattutto, cifre assurde, tranne che (non completamente)  due…Tizi, i nostri…LBJ e “Circus”!!! ‘Sti due, unici,  se ne…sbattono, di tattiche e difese.
Pop, Leonard (in salute!)…permettendo!
Gare…sei o…sette…che siano!
Il gioco rimane ed appartiene a “loro”, il più forte giocatore “a tutto campo” dai tempi di sua realtà MJ ed il fenomenale “giocoliere” dal pallino magico…e basta.
Nelle loro mani, il prossimo futuro…della Pallacanestro!
 
 
g.m.
RosetoSportiva.net