NBA Shots: Steph, the Great Shooter!! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
BASKET - NBA SHOTS
Scritto da Giampiero Massacesi   
Venerdì 14 Maggio 2021 11:54
Steph Curry
Non accadrà mai.
Steph Curry MVP 2021!
Non accadrà mai, però.
In passato, mai premiati Stockton, Kidd o Wade…vero, purtroppo.
Kobe meritava perlomeno anche quello del 2007…sì, certo, al posto di Nowitzki.
Il colossale Shaq una volta sola (2000)…cosa??...surreale!!
Così come senza titolo personale alcuno, leggende reali come “Big E” Elvin Hayes negli Anni ’70 o solamente un…”quinto” (come Russell e MJ…) per il devastante LeBron dell’anno scorso, in The…Bubble!
Forse, realmente il più dominante di sempre.
Steph ovviamente sta massacrando tutto e tutti, anche i più minimi dubbi su di lui o far svanirele ipotetiche “ombre” sulla sua carriera, compresi improbabili detrattori…
Ad ormai 33 anni suonati, con quel fisichetto da “contabile”, comunque forte fisicamente e allenato in maniera ossessiva, finalmente “sano”, esplode il suo irripetibile talento!!!
Squadra scarsa, anzi, ridicolamente imbarazzante…
Lui, Steph, ammiccante ed irriverente…
Non è solo…unico.
Neanche…”Grande”, un classico.
Non è una questione di …dominio del Giochetto!
Non vale il presunto vantaggio dello Small Ball, no, no, si sbaglia a pensare che sia avvantaggiato da “sistemi” o difese inappropriate, men che meno la “Bufala” degli “spazi” cosiddetti (tra l’altro “creati” comunque da lui…) che gli…concedano tiri e penetrazioni a go-go!!
Macchè.
Provate ad osservarlo in azione, di questi tempi. Lui gioca come sa solo lui.
Ossimoro:
“Un singolo giocatore continua a cambiare l’intera Pallacanestro Mondiale, in corso d’opera!”
Steph sceglie un altro livello “tecnico” della Nba, da solo, sul campo, facendosi beffe degli altri 9 insieme a lui, compresi…i poveri arbitri!
Il discusso “no contact” lo crea lui da solo.
Mentre tutti sono là fermi in area, immobili per la paura, alla sua ricerca “visiva” ossessionante, si muove perennemente come una trottola impazzita, senza sosta, senza indugi, taglia, ritaglia, torna indietro, va sui blocchi, li porta lui ai lunghi, creando scompiglio e confusione, ed allora scatta nelle difese quello che lo stesso Draymond Green chiama “Il terrore!...gli avversari sono terrorizzati da lui!!!”
Non sai dove va, da dove sbuca, che scelte farà.
Non esistono più punti di riferimento. Zero risposte, non essendoci più…domande!
Ed allora inizia…è “Show”!...si apre il…favoloso Mondo di Steph!!!
Atmosfera da…”Circo equestre”, come scrivo da anni.
Si entra, o meglio “Mister Circus” fa entrare tutti in un…”limbo”, come chiamarlo, una “dimensione” senza tempo né certezze, in una fitta ed inestricabile “nebbia” tecnica, nella quale solo lui, Curry appunto, controlla il gioco ed il pallino…
“Dove” solo Steph gestisce e decide la sequenza dello spettacolo in atto, ove neppure il pubblico ha più alcun controllo!
L’apoteosi del…”pathos”, il culmine adrenalinico del “sesto senso” stesso del Basket Nba, dove regnano soltanto le emozioni, la gioia, il puro divertimento…
Come, sottrarsi a …tale Fenomeno?
Un giocatore, un singolo Atleta con la palla in mano, ci fa amare lo Sport, ci riconsegna il “valore” di ciò per cui fu inventato, nel 1891, ci restituisce il fondamento stesso del movimento, ricompensandoci, in un attimo, di tutte le aspettative e le speranze che coviamo da anni…
Così si rispettano le “Leggende” del Passato ed i sacrifici di milioni di sportivi, l’aspetto materialistico (o speculativo) fa spazio di nuovo all’”essenza”  della Pallacanestro!
Ciò che non è tangibile, ma indispensabile!!
Torniamo al parquet…
C’è chi prova ad agguantarlo, Steph sfugge, sguscia fuori come un’anguilla!
Se lo segui…sei già finito.
Uno scatto improvviso od un cambio di velocità, ti tradiscono.
Il “back-door” di Thompsoniana memoria, ciliegina sulla torta dei Warriors vincenti, con Steph è un …coltello che taglia a fette la “dolce” difesa, per festeggiare al ferro!!
Se gli vai davanti, ti tira in faccia!!
Di fianco o raddoppiandolo sulla linea perimetrale, lo… tamponi e…sono pure 4 punti!!!
L’ormai clamoroso “step-back” lo improvvisa dal…nulla, da ovunque, anche da un “close-out”, tenendo sempre a mente che, superato il centrocampo, può far partire un missile terra-aria da 15 metri, senza che tu, o qualche altro ingenuo difensore, possiate solo provare ad immaginarlo!
Le difese suddette non le batte, le umilia, le distrugge nel loro medesimo principio d’essere!
E allora ti chiedi:
ma come fa , senza nemmeno lo “splash brother” Klay Thompson ad aprirgli il campo, infortunato ormai da quasi 2 anni?
Arriva il…terzo quarto, tra un po', comincia la “farsa”….che fare?
Come può un piccoletto di 1 e 87 scarsi, senza massa corporea né elevazione, scagliare dardi infuocati da 10 metri, in mezzo a….tre incazzatissimi atleti aggressivissimi, in anticipo sui tempi, disperati e terrorizzati dal suo “ball-handling” universale, in pieno 2021?
Tutti ci hanno provato e ci provano:
pure il suo “ex-mastino” Iguodala agli Heat, uccellato a sua volta dal suo ex-capitano con 10 bombe 10!!!
Curry è il migliore o segna di più!?
No.
Steph Curry
Steph Curry sta…riscrivendo la Storia del Basket!!
Come sappiamo, rincorre (a poco più di…150!) il solo Allen a quasi 3000 triple (2973…) nella “All-Time List”, con “quasi”…la metà delle partite giocate in carriera!!!
Eh?
8 stagioni ad oltre …200 bombe le ha solo Steph!!!
Il “record” incredibile di ben…402 siluri da 3 segnati nel 2016, alla media dell’alieno 46% su …886 tentati in “sole” 79 partite, è lì, indelebile!
Forse…non capiamo.
Forse…un medio “pro” Nba, avrebbe difficoltà a “segnarle” pure “da solo” in palestra e….senza difesa alcuna!!!
O no?
Al 12 Maggio 2021…sono 22 “sedute” (Leggi “serate”. Gare…) in carriera con almeno…10 triple !!!!
Nessuno ci aveva mai…pensato neppure nella Nba!!!
Il secondo dietro, è il solito “compagnuccio” Thompson, nella Storia Assoluta, certamente, ma con…5!!!!
No, non è un errore di stampa!!
Capite, ora??
Il secondo “attaccante” oggi nella Baia, suo compagno, è l’altalenante Andrew Wiggins, comunque grande talento da 20 punti, mai sbocciato!!!
Quindi il difensore/passatore (play occulto) Green, l’”Orso ballerino”, certo, un “uomo-squadra”, ma con neppure 10 punti nelle mani!!!
Poi?...il nulla.
Nessuno con un pur minimo di classe o esperienza ai massimi livelli.
I Warriors dispersi, tra gli ultimi un anno fa senza lui, si giocano i “play-offs” con i “play-inn” tra il 7° e il 10° posto…con Blazers e Lakers!!
Assurdo.
E’ come se “improvvisassimo” tra…scapoli e mariti un “team” per giocare contro…i Chicago Bulls e…Michael Jordan in persona, fosse pure a quasi…60 anni!!!
Ripeto…non capiamo.
Non si riesce a comprendere.
Steph Curry
Se considerassimo i dati personali, le statistiche rapportate alla qualità del suo team, le prestazioni vincenti ed il “bilancio” vittorie-perse (37-33, pari al 52.9%...), la discussione su “chi sia” il “vero” MVP della Nba , neppure inizierebbe!!
Gioca in un deserto…
Contro tutto e tutti, Lega compresa!
In un deserto tecnico e tattico dove, sempre solo appunto, non incontra nemmeno un…cammello!
Al momento, 32 punti per allacciata di scarpa.
In Aprile, ha viaggiato ad oltre 37 punti, 6 rimba, 5 assist, con il 52% dal campo, oltre il 46 nelle triple ed il “solito”91 dalla linea della carità!?
Ha fatto registrare oltre 30 punti per…37 volte (!!?), segnandoli in ben 12 gare consecutive, superando anche l’epico Rick Barry…
In tre di quelle prove, ha crivellato almeno con…10 bombe!!!
A 33 anni suonati, mai nessuno ci è riuscito in 75 anni di Lega Pro!!!
Neppure Jordan, Kobe o Ray Allen!
La sua peculiare virtù è quella di esplodere…quando non ci crede più nessuno!
Di recente, contro Houston, aveva sparacchiato 2 su 12 nel primo tempo…pessimo.
Nel terzo, ha sparato 7 su 11 con 5 bombe, segnandone 23 in poco più di 7 minuti (?), chiudendo con 30, sedendosi per tutto l’ultimo quarto, dopo aver “ammazzato” pure il pensiero dei Rockets…
Ti spegne ogni speranza, solo se ci provi!!!
Ogni volta che lo dimentichiamo, BANG!
Lo ridimensioniamo o sottovalutiamo? BANG-BANG!!
Si infortuna alla solita caviglia?
E poi torna?...lasciamo perdere, meglio stare a casa con birrone e pop-corn!
Un massacro, ripeto!
Ti tira appena entra nella tua metacampo!!
Ritorna contro una “Big” o un difensore che conosce?
Meglio non scendere sul parquet…
Saranno…50!! Con una…bufera di triple!!!
Andate a vedere i tabellini contro Utah, Phila o Nets!!
Le squadre più dominanti: le ha distrutte!!!
Leggenda. Ci risiamo. 
Record su Record ogni sole che sorge.
Rientriamo per un attimo nel…favoloso Mondo di Steph!! Wow!
Al di là dell’ormai noto …60% da 3 dal lato sinistro o il…40…da…10 metri (!), è stato calcolato che viaggia, nelle ultime 10 partite, a…16 punti di media nell’ultimo quarto, quello decisivo!
C’è gente che non ci riesce nemmeno in…gare intere!!!
Nel frattempo, in sole 5 gare, ha bombardato per ben…29 triple, mai accaduto prima!!!
I…96 missili mitragliati in un singolo mese (sempre Aprile) sono logicamente una lucida follia, irripetibili anch’essi.
Mantenendo il primato da Bomber, sarebbe l’unico negli ultimi 20 anni che ci sia riuscito, a 33 anni!
L’altro solo, che l’abbia fatto prima di lui??
Ovvio…Michael Jordan!!
Ecco, come afferma il suo coach Steve Kerr, “…il livello di cui parliamo, Steph è alla ricerca di quel tipo di standard…lo impone a noi, lo impone a sé stesso!!!”
E aggiunge – “…prima o poi batterà anche il record di Klay di 14 bombe in una gara!”
Gli manca solo quello, aggiungiamo noi!
Oltre 40 punti per 10 volte, ne ha segnati …50 in tre gare!!!
Alla sua età, indoviniamo, non esiste alcuno!!!
2 sere ha scritto…55!!!
Una, il Top stagionale, 60 cucuzze!!!
Steph è Steph.
“Noi abbiamo il…fottuto Curry!” grida Green in giro.
Appunto.
Il discorso Embiid  o “Joker” Jokić MVP esiste eccome.
Ma andate a vedere i compagni, il collettivo, il potenziale…
Uno che ha il talento di “The Dream” Olajuwon, l’altro è Moses Malone che gioca e la passa come Magic Johnson e tira sul velluto come Nowitzki, vero!
Ma allora “piccolo Bird” Luka Donĉić immarcabile, o l’unico “alter-ego” di Steph, quel Lillard che lo imita bombardato dal “logo” di centrocampo, trascinando di peso ondivaghi Blazers, li escludiamo??
E CP3, al secolo Chris Paul, che ha rivoltato come un guanto i Phoenix Suns, trasformando Booker e soci, da anatroccoli fuori da ogni giro a “cigni reali” secondi solo ai Jazz, in poco più di 4 mesi???
Il MVP è colui che, con le sue dominanti prestazioni, migliora il potenziale di squadra, aiutando i compagni nell’impresa, ok??
Il suo nome è Steph Curry!
Senza storie.
Soprattutto con il Re LBJ fuori ancora.
Una postilla.
Caso Zion.
Come per il giovane Jordan…o lo Shaq Anni ’90, dopo aver visto i suoi devastanti “lay-up” al ferro, i suoi balzi prodigiosi e la potenza distruttiva in area, centrando con il 62% i suoi 27 punti media-gara, si pone il dilemma di uno strepitoso atleta in possesso di un clamoroso potenziale tecnico, originale ed unico nel suo genere, difficile da gestire, quanto mai complesso da…affiancare e/o perfino “arbitrare”…
Non giocherà le Finali di Stagione, ma sarà pronto per il futuro della Lega!!!
Beata Nba, solita Fortuna sfacciata…
 
 
g.m.
RosetoSportiva.net 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, guarda la nostra privacy policy - To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information