Nba CP3 First Finals 2021! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
BASKET - NBA SHOTS
Scritto da Giampiero Massacesi   
Mercoledì 07 Luglio 2021 19:59
Phoenix, Arizona. 5 Giugno 1993.
In una bollente serata estiva rosetana, il sottoscritto “collegato” via etere con gli USA, rifornitosi di coca gelata ed affondato nella classica poltrona del suo…”Grottino”, attende, sudato ed ansioso, la…Finale di Conference della Western!
Solo come sempre nel suo Mondo, subissato da mille aneddoti ed un milione di “flash-back” nella testa, sospende il…respiro, immaginando il suo nuovo “idolo” Nba …in azione, di lì a poco!
A memoria, solo “Doctor J” fino agli anni ’90, poteva dominare il mio subconscio, disponendo della mia fantasia a suo piacimento…facendo della mia labile mente...tutto quello che volesse!!
Ma costui, completamente “altro”, bizzarro e diverso, fuori dalle regole, sfuggiva a qualsiasi “convenzione” fino ad allora conosciuta…
Un “Outsider”, incarnato e reale.
Era eufemistico asserire che, sempre il sottoscritto 26enne, mediocre ala-centro di leghe dilettanti, comunque “ossessivo” nei rimbalzi, soprattutto “offensivi”, potesse addirittura …identificarsi in lui!
Erano esistiti Moses Malone, il più grande ancora oggi nelle carambole in attacco, oppure, in quell’anno stesso un…Dennis Rodman onnivoro da…(udite-udite) 18 per sera!!! Ma lui, ripeto, era qualcosa di…inimmaginabile per chiunque!
Poco più di…1 metro e 95 (…lasciate perdere “guide” e commenti del tempo!), con almeno…125 chili sul groppone (?!), con una elevazione Jordaniana (?) e pure una fluidità da guardia, era nettamente il giocatore “più intenso” della Lega, pari solo, come affermavano entrambi, proprio al Michael dei tempi!
Ebbene, ancora oggi, non ho affatto bisogno di…rivedere il VHS di quella indimenticabile “Garasette” o rileggerne il “referto” di fine partita, di fatto, come per un…Larry Legend, ho tutto molto ben fissato nel mio bagaglio di…ricordi!!
Gli…estinti ex-Seattle Supersonics (oggi OKC…) si giocano il passaggio alla…Finale Nba (!) in quel di Phoenix, appunto…contro i Suns!
Da quel momento, non saprei il perché, io so che “quel” pelatone logorroico e tarchiato, con il numero 34 dei Suns…dominerà letteralmente la scena.
Inutile rimembrarne carattere e gesta!!
È tra i più memorabili personaggi della storia della Lega, a tutt’oggi…
Quelle due squadre, subiscono inizialmente un…”gap” tecnico:
il vecchio “marpione” George Karl…guida i vari Gary “the Glove” Payton, “the Rainman” Shawn Kemp, il pacioso Sam Perkins, il tiratore Rickey Pierce, i veterani Eddie Johnson e soprattutto Nate McMillan (sì certo, l’odierno coach degli Hawks…), il tenace rimbalzista Michael Cage…cioè talento, esperienza, durezza fisica e mentale! Adoravo invece quei…Suns ’93 !!!
I 76ers anni ’80 e di A.I., i Jazz di Mailman, i Nets di Kidd, la L.A. dei big 4 sfigati, poi Detroit e ancora Phoenix contro gli Spurs, Miami di D-Wade, I Cavs prima versione…
Principale difetto da “fan”, purtroppo, la tendenza preferenziale ai cosiddetti…perdenti!
Infatti, tranne il suddetto Mito personale, “Thunder Dan” Majerle, lo scaltro veterano Danny Ainge e la stellina Kevin Johnson, presenza “umanitaria” pur dispersiva, il team in questione non ha spiccate doti medie…
Paul Westphal, Hall of Famer in panca, è un esordiente coach più emotivo che tecnico, anche se il “sistema di gioco” dei suoi Soli, con un centro difensivo come Mark West, sembra funzionare (come l’attuale) in quella precisa “finestra di tempo”.
Gara Sette è una battaglia, senza esclusione di colpi.
Fisica e psicologica, con tutta la pressione (storica) addosso a quell’enorme “Palla da Rimbalzo” sul parquet…
The “Round Mound of Rebound” fino ad allora, si trasforma in…
“SIR” CHARLES!!!
Vedo e…ripercorro, scene formidabili!!!
Una palla che, dopo essere scoccata dai polpastrelli di Dan Majerle (già “record-man” con ben…8 bombe nella Quinta…) viene afferrata dal “mio” Chuck oltre il rettangolo del tabellone, innalzatasi verticalmente sul ferro, quindi affondata con estrema violenza e…potenza distruttiva!!! WOW!
La sua…esplosività in contropiede, travolgendo tutto e tutti…
La reattività innata di “cacciare” il pallone offensivo in area, come una preda, in tutte le maniere possibili, “mangiando” in testa a gente colossale come Kemp, Perkins e Cage, tutta oltre i 2 e 10!!!
Sotto le plance…per 3, 4 , 5 volte di…seguito!!!
Vidi rimbalzi mai visti, fuori posizione, spuntando dal nulla, in…tuffo od in traffico…in...INCREDIBILE!!!!
Facendo il vuoto in un…”pozzo” di 3/4 metri, sbalzando giganti in aria!!!!
Il pubblico…impazzì!!!! 
Innanzi alle “supereroiche” gesta del suo beniamino!!!
“Mai viste cose del genere su di un campo da basket!!”
“Niente da fare…va su, su…e non lo prendi più!!”
“ Charles è il dominatore incontrastato nel pitturato!!”
“Lo sapevamo e glielo abbiamo chiesto: sei tu il MVP, ora tocca a te, trascinaci alla vittoria!!”- da Majerle a Frank Johnson,  da Westphal a Kevin Johnson…
Non ce ne fu per niente e nessuno!
44 PUNTI – 24 RIMBALZI !!!
Gli unici numeri che ricordo…sempre!
Ma non c’era lo…”small-ball” di oggi!!!
10 offensivi in un’area massacrata da “contatti illeciti”, che adesso sarebbero tutti…”flagrant”!!! A dir poco.
E non lo affermo io, ma…Michael Jordan in Person!!! 
Ogni volta che ne ha l’occasione!!!
Un ESSERE senza confronto alcuno, paragonato persino a Muhammad Alì, per il carisma e la “presenza” nel suo sport!!!
In due parole: CHARLES BARKLEY!!!!!
Non solo “Uno dei Grandi”,  ma “underrated” come si dice oggi, sottostimato e poco valutato, per me…il più incredibile FENOMENO della Nba!!
Vani, furono i poliedrici 34 di un inarrendevole Eddie Johnson!!!
Phoenix in Finale…dopo il 1976!!!
A distanza di ben…28 anni da quella serata indimenticabile, Christopher Emmanuel Paul ha compiuto una simile e memorabile…impresa!!
41 cocuzze ed un tempo da …31 (??) con 7 bombe su 8!!!!
Pallino, gioco e pubblico…nelle mani!!!
Personalità irradiante e leadership conclamata, nel posto ideale, al momento giusto, il “suo” dopo 16 anni (?), affamato di…Gloria definitiva!!
Booker monumentale nelle prime (29 di media), il 22enne Ayton decisivo in gara 2 e 4, con pure 22 “inferrate” (vedi Rimba)!!!
Poi, le “sincronicità” storiche (vedi “coincidenze significative”) ricorrenti:
incidenti e quarantene per Chris, medesimi “instant-game” per Crowder, quindi…ovvia “frattura” nasale a Devin Book, “quando” (6 Maggio 2007, Semifinali di Conference contro Parker e San Antonio, al solito…)  e come…Steve Nash!!!!
Che vi dico???
Coach Williams troverà il…”bandolo della matassa” ed il classico “cui prodest” penderà quasi sicuramente dalla parte di…CP3!!
Il “carneade” Jae Crowder già da Finals con Miami, formatosi proprio in…Wisconsin (?),  promette palese…riscossa!!!
Una franchigia praticamente “in missione”, per l’appunto- troppe -le coincidenze, con il…predicatore Monty in testa!!!
Sull’altro fronte, non mi resta che rivolgere una…Ode a…Jrue!!!
Grande Persona, l’Holiday.
Reduce da anni “stellari”(vedi Phila…), anche…terrificanti (…il tumore alla testa della giovane moglie e madre Lauren avrebbe schiantato chiunque!), il granitico “serpente” (maestro dello…”snake”!!) di almeno 1 e 94 (non 191 cm, scrivo io…) e perlomeno…98 chili (non 93…), se non 100 (!!), per la corporatura compatta, una forza della Natura inarrestabile, rappresenta il vero “asso nella manica” di Bud e soci. Primo Bucks con 25 e 13 assist in Gara5…
È lui che fa la differenza su entrambi i lati del campo….e pure in tribuna!!!
Middleton è la testa, Giannis il corpo del suddetto…”Snake”.
Ma Jrue Randall Holiday ne rappresenta…l’Anima!
Un maestoso Brook Lopez, comunque 216 di classe, giunge in soccorso nella Quinta, priva di Antetokounmpo…33 cesti e 4 bollate!!!
Ultima apparizione…1974!
L’impressione è che Milwaukee sia a…”tre quarti” del suo cammino, non so quanto lontana dalla “mèta”…
La città fibrilla, oltre 20.000 fanatici in piedi “on the road”, PJ Tucker è ovviamente pronto alla …guerra (la chiama) senza quartiere!
In Stagione, scontri diretti tra le due - 2 a 0 Suns – in…due punticini di margine(!), con 40 di media e 60% al tiro di “Greek Freak”, quanto contano??
Comunque…uno spettacolo, nuovo ed imprevedibile!!
Sospesa la Pandemia, solo NOVITA’, come la giovine Italia di papà Meo Sacchetti, che…vince incredibilmente a Belgrado contro la locale Serbia (ancora non metabolizzo!), fantascienza ai miei tempi(?), qualificandosi alle Olimpiadi dopo 17 anni (!?), con un…gioco perimetrale mai visto prima!!
Il Principe Cesare Rubini e colleghi, anche professor Aza…Nikolic, si stanno …rivoltando nella tomba!!!!
Ve lo scrivo io.
Nazioni, popoli e squadre-sorpresa anche nell’Euro del pallone pedato…
Una…nuova ed epocale GENERAZIONE di fenomeni.
Forse, fortunati ad essere…inconsapevoli, cioè a “non sapere proprio nulla del Passato”…come rivelato, ad esempio, dal nostro “rookie” 20enne Nico Mannion!!!
E poi…la NBA …UNA, NESSUNA E CENTOMILA!!!
 
 
g.m.
RosetoSportiva.net
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, guarda la nostra privacy policy - To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information