Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
BASKET - ROSETO MASCHILE
L'abbraccio fra Di Sante ed Elia
Al termine di quaranta minuti di battaglia sportiva la MEC ENERGY si aggiudica la decisiva gara 3 ed approda in semifinale. Non è stato facile superare una Soavegel Francavilla orgogliosa e combattiva, che non ha mai mollato ed ha tenuto in scacco i padroni di casa fino ad un paio di minuti dalla fine. Coach Francani ha potuto disporre su Danilo Gallerini, che seppur visibilmente condizionato dai problemi alla schiena è risultato decisivo nel finale insieme a Marco Gnaccarini, MVP dell’incontro. Per i pugliesi, usciti a testa altissima dalla serie, da segnalare la prestazione di un ritrovato Leo e la combattività di Polonara, che però non sono bastati per portare a casa l’incontro.
Partono forte gli ospiti, che grazie ai canestri di Polonara, Stella e Trionfo si portano sul 6-14 dopo quattro minuti di gioco. Del Brocco, Gnaccarini e Petrucci prendono in mano la MEC ENERGY e la guidano alla rimonta con un parziale di 15-1, consentendo di chiudere il primo quarto avanti 21-15.
 La tensione si fa sentire e gli errori, anche grossolani, fioccano da entrambi i lati, ma Roseto riesce a tenersi costantemente in vantaggio anche nel corso dei secondi dieci minuti (29-22 al 16° minuto), nonostante la situazione falli cominci a farsi pesante soprattutto tra i lunghi (Fucek e Caruso già gravati di tre penalità). Francavilla, che a sua volta ha Stella e Trionfo con tre falli a carico, si scuote e con Labate e Trionfo si rifà sotto e rimette la situazione in sostanziale equilibrio a metà gara, con le due squadre che rientrano negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 36-34.
Un canestro di Polonara apre la ripresa ed impatta sul 36-36, ma la MEC ENERGY non si fa sorprendere e si riporta in vantaggio, allungando fino al +9 (49-40) al 26° minuto, con Caruso, Gallerini e Del Brocco in evidenza. Francavilla, però, non demorde e riesce a non farsi staccare ulteriormente, anche se la distanza tra le due squadre si attesta sulle otto lunghezze al suono della terza sirena (55-47). Un paio di iniziative di Elia fanno volare Roseto sul +11 (61-50) ad otto minuti dalla fine, ma i pugliesi sono abili a non cedere e grazie ai canestri di Stella, Leo e Labate riescono a tornare in partita, impattando sul 65-65 ad un paio di minuti dal termine. Ma negli istanti decisivi salgono in cattedra Gnaccarini e Gallerini, che con tre azioni da tre punti consecutive spaccano in due la partita, portando Roseto sul 74-67 ad 1’02” dalla sirena. Francavilla prova l’ultimo disperato assalto ma è costretta ad alzare bandiera bianca, con la MEC ENERGY che può chiudere, tra l’ovazione dei propri tifosi, 79-75 e si qualifica alla semifinale dove ad attenderla c’è Agrigento, testa di serie numero uno. La serie, ancora al meglio delle tre gare, inizierà in Sicilia domenica 20 Maggio, con gara 2 prevista al PalaMaggetti giovedì 24 Maggio.

MEC ENERGY ROSETO-SOAVEGEL FRANCAVILLA 79-75 (21-15; 36-34; 55-47)

ROSETO: Fucek 2, Elia 10, Di Sante 2, Gnaccarini 21, Petrucci 12, Tomassetti 0, Caruso 7, Del Brocco 12, Fabiani 0, Gallerini 13. Coach: Francani.

FRANCAVILLA: Stella 12, Calia n.e., Musci n.e., Menzione 5, Leo 17, Raffaelli 0, Labate 10, Sarli 7, Polonara 14, Trionfo 10. Coach: Olive.

Arbitri: Pierantozzi di Ascoli Piceno e Dionisi di Fabriano (AN).
Usciti per cinque falli: Sarli e Trionfo.

Area Comunicazione MEC ENERGY Roseto
RosetoSportiva.net