Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
BASKET - ROSETO FEMMINILE

Active ImageFinisce 59 a 45 la sfida tra le ragazze di RosetoSportiva.it e la compagine chietina nel palazzetto di Torre Vecchia Teatina. Una gara senza colpi di scena particolari, che la FIP Abruzzo decide di affidare a due arbitri davvero giovanissimi (Emanuel Nardone, 19 anni e Giorgia Di Luzio, addirittura 15!), che si dimostra equilibrata nel primo quarto (terminato 11 pari) e un po' nervosa nel finale, ma che non è mai parsa essere davvero in discussione.

Dopo una lunga pausa, caratterizzata dalla difficoltà di potersi allenare regolarmente a causa delle indisponibilità degli impianti rosetani, la squadra di coach De Bernardi centra il suo obbiettivo principale di portare a casa i 2 punti e di mantenersi in scia con l'Adriatica Basket in attesa dello scontro diretto per la prima piazza, ma non convince pienamente lo staff tecnico e societario.

"Non ci siamo ancora. Non e' colpa delle ragazze, ma allenarsi poco e male, tra infortuni e problemi d'impianto, non ci permette di sfruttare il nostro potenziale come vorremmo." dice De Bernardi.

E ci sarà bisogno di tutto questo potenziale per puntare a vincere la sfida con le compagini pescaresi dell'Adriatica e della Yale, prossime avversarie di Roseto dopo la gara di domenica prossima nella Palestra D'Annunzio contro l'Intrepida Ortona.

Pur con diversi acciacchi, le pantere rosetane si sono sostanzialmente ben comportate, andando praticamente tutte a referto, ma dando sempre quell'impressione di adattarsi alle avversarie, senza imprimere alla gara un ritmo proprio, indipendente dallo spessore delle avversarie. E Chieti non ha certo demeritato, a dispetto di un roster ridotto da diversi infortuni, conducendo per molti minuti il primo quarto (terminato poi in parità), ed aggiudicandosi di misura l'ultima frazione di gioco.

Alla palla a due Roseto si presenta con Pacioni, D'andrea Ricchi, Tartaglia, Lopazio e Piccioni, mentre Chieti si affida a Gallo, Mangifesta, Leuzzi, Zulli, Michetti.

Un'azione personale di Pacioni che segna il primo canestro illude le Panthers, ma il resto del primo quarto scorre tra palle perse ed errori banali che costringono Roseto ad inseguire e a pareggiare a pochi istanti dal termine.

Nel secondo quarto ri-esordisce nelle file di Roseto dopo uno stop di molte settimane la guardia Valentina Vecchiati,  autrice di una tripla e di un percorso netto ai liberi in una buona prova generale. 8-17 il parziale del quarto, per il 19-28 di metà tempo.

Messa la partita sul binario giusto, le ragazze nero-oro spingono ancora un po' (28-43 alla fine del terzo quarto) e poi sembrano accontentarsi, "vivacchiando" sul vantaggio costruito e senza mordere come il loro coach gli chiederebbe. C'e' il tempo per annotare un paio di fischi "punitivi" per comportamenti non propriamente sportivi anche se non cattivi (un tecnico a D'Andreagiovanni ed un antisportivo alla Giannitto) e di attendere la fine dell'incontro che si chiude sul 45-59.

14 i punti della top-scorer dell'incontro Marta Pacioni e 12 quelli di una costante Susanna Lopazio per Roseto, mentre sono 12 e 11 rispettivamente i punti per le chietine Michetti e Gallo.

Dopo l'incontro il play rosetano Pacioni commenta amaramente la partita nonostante la vittoria: "il nostro obbiettivo principale era vincere e l'abbiamo raggiunto. Non sono pero' soddisfatta perchè ci eravamo detti di spingere al massimo tutta la partita per prepararci agli incontri con le pescaresi che saranno molto piu' difficili. Non l'abbiamo fatto. E per me il fatto che a fine gara quasi non avessi il fiatone, vuol dire che abbiamo giocato male e senza convinzione.."

C'è lavoro da fare insomma per il team rosetano, anche se la situazione logistica certo non aiuta il sodalizio griffato RosetoSportiva.it, che sarà costretto ancora per tutto il mese di febbraio ad adattarsi negli orari e nelle location di allenamento e di gara. Considerando quello che da quest'anno costa fare sport a Roseto... questa non ci sembra certo una "bella cosa", e di certo non aiuta un'organizzazione che sta tenendo accesa con fatica tutta personale e a proprie spese la fiammella del basket, tentando coraggiosamente di portare la città di Roseto addirittura tra le papabili formazioni disposte a tentare il salto di categoria. 

La strada è ancora lunga, e tutto sembra fuorchè una discesa...

I tabellini:

Chieti Basket - RS Panthers Roseto 45-59
11-11; 8-17 (19-28); 9-15 (28-43); 17-16 (45-59)

Chieti Basket: Gallo 11, D'Angelo, Mangifesta 7, Leuzzi 7, Zulli, Bonetti, Berardinelli 8, Michetti 12.

RS Panthers Roseto: Vecchiati 7, Giannitto 4, Pacioni 14, D'Andreagiovanni 4, D'Andrea Ricchi 6, Cori 2, Lopazio 12, Silvestri, Tartaglia 8, Piccioni 2.

c.q.
RosetoSportiva.it