Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
BASKET - ROSETO GIOVANILI
“…Siamo qui riuniti in questo campo di basket, in questo campo di vita…” . Le parole del prete a centrocampo riecheggiano mentre celebra la Santa messa della "Pasqua degli atleti”,  nel Torneo delle Stelle al PalaVignola di Caserta. 
È vero, davanti a lui in silenzio, composte ad ascoltarlo le 24 squadre partecipanti, 24 casacche, 24 diversi colori , 300 ragazzi circa, provenienti da svariate parti d’Italia, con i rispettivi allenatori e molte famiglie.
Perché il basket giovanile è soprattutto questo. 
È aggregazione, è comunione, è possibilità di conoscere luoghi ed usanze costumi, è amicizia, è gioco, è valore, è educazione, è divertimento, è sano agonismo… È vita!

I ragazzi della Fides Roseto annata 1998:
Roberto Marini, Fabio D’Eustachio, Giovanni Di Loreto,  Francesco D’Emilio, Lorenzo Biraghi, Lorenzo Stama, Edoardo Goderecci, Giulio Di Sabatino, Piergiorgio Prosperi, Carlo Battistoni, Michele Padovano,  guidati da coach Titti Stama e da coach Salvatore Gullotto sanno che è un onore parteciparvi!
Per cinque giorni, dal 4 al 9 aprile, danno prova delle proprie capacità. Così giovani eppure così tenaci, caparbi e determinati. Vincono in campo contro Veroli, Trieste, la stessa Caserta, perdendo  in semifinale solo contro Padova (vincitrice del torneo) e classificandosi a pieno merito al terzo posto.
Il prof. Saverio Di Blasio li ha resi forti dell’esperienza di una miriade di tornei in giro dentro e fuori l’Italia e sanno che si può anche perdere, ma non ci si può mai arrendere! 
Ecco allora che una volta in campo si trasformano in tanti giovani campioni ed in barba a ragazzi spesso fisicamente più grandi, sanno interpretare partite vicino alla perfezione, sanno lottare instancabilmente fino al fischio finale, quando improvvisamente si torna ad essere tutti amici, tutti felici della bella prova, tanti bei ragazzini di appena 13 anni che è davvero un piacere vedere giocare.
Il torneo è organizzato nei minimi particolari: l’alloggio degli atleti nelle famiglie locali, gli spostamenti nei vari palazzetti e tanti ragazzi del posto sono pronti ad intervenire in soccorso di chiunque ad ogni minima richiesta. Anche se purtroppo nasce da un tragico evento e si ripete ogni anno per perpetuare il ricordo di Emanuela, Gigi, Gianluca e Paolino, vittime dell’ incidente stradale di Buccino del 9 novembre 2008 mentre si dirigevano a Potenza per disputare una partita del campionato di basket under 15. Si svolge in un ambiente gioioso, allegro e divertente, così come sicuramente erano e vengono ricordate queste fantastiche “stelle”.


s.g.
RosetoSportiva.net